Image Image Image Image Image
Scroll to Top

To Top

Seleziona una pagina:
Altre Info
Read More
CASE NEL GOLF CASE NEL GOLF CASE NEL GOLF CASE NEL GOLF CASE NEL GOLF CASE NEL GOLF

CASE NEL GOLF

INTERVENTO:
Ristrutturazione e ampliamento di quattro unità abitative e riqualificazione delle parti comuni di un edificio residenziale
LUOGO:
Garlenda, SV, Italia
ANNO:
2011-2013
COMMITTENTE:
Privato
DIMENSIONE:
500 mq
STATO:
Completato
TEAM:
PAT.
Studio Asborno Ruffini (strutture e sicurezza)
Studio Renato Lazzerini (impianti)

PIU’ INFO

L’edificio oggetto dell’intervento risale alla metà degli anni ’60 e fa parte del primo nucleo residenziale realizzato all’interno del comprensorio del Golf Club Garlenda. Il suo stile moderno si discosta radicalmente da quello ligure/provenzale che ne ha caratterizzato lo sviluppo successivo e con cui la località viene oggi identificata.
Il piano casa è l’occasione per ampliare alcune delle unità del condominio, andando a occupare parte degli ampi terrazzi e dei porticati. I nuovi volumi hanno struttura e serramenti a nastro in acciaio, protetti da tende frangisole orientabili in alluminio. I tetti piani, aggettanti sul fronte sud, sono realizzati con pannelli sandwich tipicamente usati nella copertura dei capannoni industriali. L’altezza della grecatura ha permesso di coprire l’intera luce senza struttura secondaria, lasciando il controsoffitto completamente a disposizione dell’impiantistica. Per ottenere il miglior compromesso tra comfort ed economia di gestione, l’impianto di riscaldamento, ad acqua, accoppia radiatori nelle zone notte e diffusori lineari ad aria nelle zone giorno. In questo modo le abitazioni possono essere scaldate rapidamente in vista dell’uso occasionale nei week-end della stagione invernale.
Con l’intento di sfruttare al massimo la superficie abitabile, gli interni sono di concezione nautica. Le stanze sono separate da armadi a muro e pannelli scorrevoli bianchi o a specchio. La tavolozza dei materiali è limitata: rovere per i pavimenti interni;  laminato bianco per i mobili cucina e bagno;  basalto per top, davanzali e pavimenti esterni.  I divani, realizzati su disegno in compensato marino, hanno basi divise in cassetti e gavoni. L’unità tipo arriva così a ospitare  fino a 8 persone in tre camere , due bagni e un’area cucina/living completamente vetrata verso il terrazzo e il verde circostante, estendendo la percezione di spazio ben al di là dei 70 mq della superficie interna.