Image Image Image Image Image
Scroll to Top

To Top

Seleziona una pagina:
Altre Info
Read More
GIOBERT . NEW OFFICES GIOBERT . NEW OFFICES GIOBERT . NEW OFFICES GIOBERT . NEW OFFICES GIOBERT . NEW OFFICES GIOBERT . NEW OFFICES

GIOBERT . NEW OFFICES

PROGETTO:
Interior design del nuovo dipartimento commerciale di un’azienda del settore automotive
LUOGO:
Rivoli (TO), Italia
ANNO:
2018-2020
COMMITTENTE:
privato
DIMENSIONE:
160 m2
STATO:
terminato
TEAM:
PAT. (interior design)

PIU’ INFO

Uno spazio fluido, un layout preciso, dettagli semplici ed eleganti caratterizzano il progetto per i nuovi uffici della società Giobert spa.
La revisione dell’organigramma operativo aziendale e la conseguente esigenza di ricollocazione delle unità operative, ha generato la necessità/volontà di ripensare alcuni spazi della sede storica di Rivoli.
I locali sottoutilizzati del secondo piano sono stati assegnati agli uffici commerciali e al project management, in modo da favorire la strategica interazione con l’ingegneria di prodotto, che occupa il piano superiore. Una lunga fase preliminare metaprogettuale a quattro mani (PAT. + Giobert) ha definito un rigoroso quadro esigenziale e il layout funzionale, dai quali è scaturito il progetto finale. Sono state individuate perimetralmente due aree operative in open space, due sale riunioni vetrate, un ufficio dirigenziale, mentre il cuore fisico e funzionale è rappresentato da una “spina centrale” che ospita: il corner riunioni del project management, uno spazio per riunioni informali, il centro stampa, l’isola ecologica e un angolo relax / snack. Questo nucleo centrale, che si presenta come una successione di spazi semi aperti e flessibili, dinamici e informali, ordina / definisce l’intero layout del piano e funge da cerniera tra le differenti funzioni e le diverse unità operative presenti. E’ interamente rivestito in feltro acustico, contribuendo in maniera decisiva al comfort degli spazi di lavoro.
| Flessibilità |
Le aziende contemporanee, che si rivolgono ad un mercato globale in continua e rapida evoluzione, necessitano di spazi / contenitori che assecondino e supportino tale fluidità. La flessibilità spaziale e temporale dei locali è stato da subito un elemento centrale per la definizione del progetto. Si declina principalmente tramite:
- Open space;
- Sistema degli arredi;
- Pareti vetrate facilmente modificabili nel tempo;
- Posizionamento strategico dei servi igienici (unico nucleo “rigido” del layout);
- Spina centrale facilmente smontabile / modificabile;
- Scelte del sistema di distribuzione impiantistica mirate.
| Impianti / soffitto |
La distribuzione impiantistica (elettrica, dati, termica) avviene quasi integralmente a soffitto e a vista. La scelta ha forti ricadute funzionali ed estetiche. Si è portato avanti un vero e proprio progetto del soffitto, definendo i tracciati primari e secondari e gli incroci delle reti, in modo che le diramazioni e le discese per le connessioni puntuali possano essere modificate nel tempo in funzione delle variazioni della distribuzione funzionale interna.
In questo modo, seppur a vista, tutta l’impiantistica rimane ordinata e contribuisce a definire il “carattere” degli ambienti, con un aspetto industriale “educato”, che dialoga con la precisione delle altre componenti che definiscono l’interior design.
| Acustica |
Le indicazioni acustiche hanno influenzato le scelte progettuali al fine di ottimizzare il comfort degli spazi di lavoro. In particolare si è pensato a:
- Rivestimento interno ed esterno nel nucleo centrale con feltro acustico;
- Posizionamento di isole acustiche sospese sulle postazioni di lavoro all’interno dell’open space;
- Soffitto con cartongesso acustico all’interno degli spazi chiusi (ufficio e sale riunione);
- Pavimento in linoleum.
| Materiali e colori |
I colori utilizzati rimandano a quelli che caratterizzano il logo aziendale: bianco, nero e blu. Bianco per pareti e arredi e per i soffitti dei locali chiusi, blu per il feltro del nucleo centrale, nero per i soffitti dell’open space, compresi tutti gli elementi tecnici e impiantistici che viaggiano, appunto, a soffitto. Del medesimo colore sono anche i pannelli acustici appesi al di sopra delle scrivanie operative. Tale caratteristica cromatica contribuisce in maniera decisiva a “ordinare” il soffitto e caratterizzare la percezione generale degli spazi. Il pavimento è interamente in linoleum grigio.